Vendere Online

La presentazione del pacco: come spedire una bella confezione

Chiara Ciprari
CONTENT MANAGER @ VIDRA

La buona impressione al cliente passa attraverso l'affidabilità in tutte le sue sfumature: è solo con la precisione, la puntualità, la disponibilità e la serietà nel lavoro che il vostro e-commerce può crescere nel tempo.

Tuttavia, ci sono degli aspetti collaterali da non considerarsi superflui e trascurabili, ma che uniti al resto sono dei punti di forza tutt'altro che secondari. È il caso, per esempio, del confezionamento del pacco destinato alla spedizione, un dettaglio che può apparire marginale ma che, in realtà, se è ben organizzato, sortisce effetti positivi in chi lo riceve.

Innanzitutto, l'attenzione data all'estetica suggerisce serietà: trovarsi davanti un pacco superficialmente imballato potrebbe essere un biglietto da visita poco rassicurante per il cliente, mentre nel caso contrario lascia nel suo immaginario l'impressione di aver ricevuto qualcosa di bello, accurato, preciso e, di conseguenza, affidabile.

Vediamo più nel dettaglio qualche piccolo accorgimento utile a questo scopo.

1. Involucro personalizzato:

La parte esterna rappresenta chiaramente il primo impatto che avrete con il cliente, e, per questo, vale già di per sé una buona parte della riuscita della vostra presentazione. In questo possono tornarvi utili scatole e/o scotch personalizzati, strumenti che vi identificano immediatamente. Una bella scatola vi permetterà di arrivare presto nell'immaginario di chi volete conquistare; lo stesso vale per il nastro adesivo, la cui funzione di sigillo si espande anche a quella di miglioria estetica. Se ci pensate bene, un pacco è come la busta dei prodotti che acquistate in un negozio fisico: il nome del marchio, eventuali colori, eventuali disegni o immagini. Detto in quattro parole, contiene la vostra identità.

Confezione Personalizzata

2. Etichetta (Lettera di vettura):

Poiché è necessario inserire il nome del mittente e quello del destinatario, è opportuno farlo bene. Se spedite con un corriere avete ben poco da personalizzare, perché l'etichetta vi verrà fornita e a voi non rimane che stamparla e attaccarla nel migliore dei modi (carta adesiva, scotch o bustina adesiva). Se invece l'intera etichetta è a carico vostro (possibile solo se decidete di spedire con la posta tradizionale), a meno che non siate degli artigiani che vogliono una bella scritta a mano per presentare i loro prodotti, evitate le antiestetiche scritte con il pennarello e affidatevi a etichette più pulite e stampate in maniera leggibile. Controllate bene che non ci siano sviste nella scrittura del nome del cliente: troppo spesso si assiste a nomi e cognomi inesatti, dove anche solo una lettera può disturbare e creare problemi per la consegna. E qualora il cliente desideri il pacco anonimo per i più disparati motivi, non esitate ad accontentarlo: la tutela della privacy è sempre un punto a favore per chi la esercita.

3. Documento di reso:

all'interno del pacco potreste inserire un foglio contenente delle indicazioni per effettuare un reso. Anche se il cliente ordina consapevolmente un prodotto, non è detto che esso soddisfi i requisiti che aveva in mente: ricordatevi che per quanto descrizioni e foto possano essere efficaci, in un certo senso si sta comprando basandosi su dei dati orientativi. Si pensi per esempio al caso di scarpe o capi d'abbigliamento: per quanto taglie e misure possano dare delle indicazioni, è pur vero che l'esattezza di quanto acquistato la si ha veramente solo a prova effettuata. Per questo è importante che i clienti abbiano la possibilità di restituire o cambiare l'articolo.

Esempio di Documento di Reso precompilato

4. Biglietto di ringraziamento:

quando si esce da un negozio, il titolare o chi per esso di solito ringrazia per l'acquisto e talvolta anche solo per il passaggio. Potreste pensare di attuare la stessa cortesia inserendo nel pacco un foglio con un breve testo di ringraziamento per l'acquisto nel vostro e-commerce. Oltre ad essere un gesto gentile nei confronti di chi vi ha scelti, è anche un modo per lusingare il cliente: nella vita la gentilezza paga.

StickerMule Thank you card

5. Catalogo o materiale pubblicitario:

un'idea per stuzzicare la curiosità del cliente potrebbe essere quella di inserire nel pacco il vostro catalogo, se lo avete, o materiale pubblicitario in genere, come ad esempio eventuali promozioni del momento. Non abbiate timore di imporvi, perché non state obbligando nessuno all'acquisto di qualcos'altro: materiale di questo tipo ha il solo scopo di presentare i vostri prodotti e di far capire al cliente che, se vorrà tornare a farvi visita, sarà il benvenuto.

6. Buono sconto o Coupon:

un altro modo per presentare bene la vostra attività è quello di cercare di stimolare un rapporto di fiducia con i clienti. Fateli sentire indispensabili e gratificati anche attraverso un buono sconto per un acquisto successivo da inserire direttamente nel pacco: nient'altro che un semplice foglio con due righe di ringraziamento e un codice che lo identifica per l'attivazione del buono o semplicemente un testo con delle indicazioni su come fare per poterne usufruire.

Buono Sconto COOOK

7. Materiale informativo:

talvolta potrebbe rivelarsi vincente l'inserimento di materiale informativo su qualcosa che il cliente ha acquistato, una sorta di vademecum su come utilizzare il prodotto o sui possibili usi che potrebbe avere. Poniamo il caso che vendiate generi alimentari, per esempio, e che una famiglia vi abbia ordinato delle varie qualità di riso per sperimentarne gli usi. Inserire delle ricette, in questo caso, potrebbe essere un gesto molto apprezzato da chi lo riceve. La stessa cosa potreste farla su qualcosa di simile che pensate possa interessare al cliente: un buon riso, per esempio, può essere accompagnato da spezie profumate o essere uno dei tanti alimenti permessi in una dieta senza glutine. Perché quindi non pubblicizzare usi di altri prodotti altrettanto nutrienti e gustosi? A volte un buon consiglio è apprezzato più del silenzio.

8. Materiale di protezione:

è importantissimo per garantire l'integrità della merce fragile. Di solito si usa della carta più spessa o del cartoncino ripiegato, del pluriball, delle patatine di polistirolo o dei cuscinetti d'aria, ed è il minimo che si possa fare per tutelare l'acquisto del vostro cliente. Sarebbe davvero sgradevole se un prodotto arrivasse rotto o rovinato a causa dell'incuria nell'imballaggio, e di certo non vi farebbe una buona pubblicità.

Materiale di protezione

9. Omaggio:

in ultimo, ma non per questo meno importante, viene molto apprezzata la pratica di inserire un piccolo omaggio. Pensate, per esempio, al caso specifico di un'attività che si dedica al commercio di prodotti per barba e capelli: se il cliente ha effettuato un nutrito ordine, potreste inserire all'interno del pacco un pettine, una forbice, o un pennello per stendere la tinta, o ancora dei campioni di prova di altri prodotti da voi trattati, che, fra l'altro, potrebbero piacere e quindi essere acquistati in futuro. Pensateci: a voi costa poco o niente, ma al cliente risulterà assai gradito.

10. Confezione regalo:

è un servizio aggiuntivo di confezionamento che potreste offrire qualora l'acquirente avesse bisogno di far recapitare un pacco regalo a una terza persona. Liberate la vostra creatività, quindi, o affidatevi a persone competenti per cercare il modo più bello per incartare il regalo del vostro cliente.

Come avete avuto modo di leggere finora, basta davvero poco per rendere una confezione realmente apprezzabile: è un regalo che voi fate a lui per ringraziarlo della fiducia che vi ha accordato e rappresenta per voi un modo per entrare nelle sue grazie. E, si spera, per rimanerci.

Aumenta le tue vendite online attraverso una piattaforma semplicissima!

Scopri Vidra